Quartetto Cetra

Peppone Il Cacciatore Lyrics Quartetto Cetra

Quartetto Cetra - Peppone Il Cacciatore Songtext

Signori e signori, andiamo a narrarvi le mirabolanti avventure di Peppone il Cacciatore, udite udite!
Peppone il Cacciatore, sapete voi chi è?
(sapete voi chi è?)
Un grande tiratore, che uguali non ce n'è!
(che uguali non ce n'è!)
Con giacca di velluto, carniera e stivalon
(carniera e stivalon)
un gran fucile a tromba ed un paio di baffon!
Sentite un po', sentite un po' le sue prodezze narrerò!
Nel '48 lui partì, prese in affito un bel taxi,
7 fucili si portò, 6000 colpi poi sparò.
Di fagiani ne prese 3,
di beccaccie 43,
di ... 6123.
Però, però, però mi sembra una gran balla
Peppone il Cacciator le spara con furor.

SECONDO EPISODIO
Questa volta, Peppone il Cacciatore (ci vogliamo rovinare) ce lo sbattiamo in Africa: udite udite!
Peppone il Cacciatore fu fatto cavalier,
(fu fatto cavalier)
fu pure scritturato dai quattro moschettier,
(dai quattro moschettier).
Il Sindaco un bel giorno, così gli dichiarò:
(così gli dichiarò)
"A caccia grossa in Africa, Peppon ti manderò!"
Io partirò, io partirò leoni e tigri ammazzerò!
Nel '78 lui salpò,
a Busto Arsizio approdò,
nella foresta si inoltrò e per un mese poi sparò. 6 leoni ..., venti tigri vi fulminò,
elefanti ... non li trovò.
Però, però, però mi sembra una gran balla
Peppone il Cacciator le spara con furor.

ULTIMO EPISODIO
Molto bene, ed ora Peppone il Cacciatore
dove te lo scaraventiamo? Nella Luna!
Bene, vada nella Luna, udite udite!
Peppone il Cacciatore, un giorno ritornò,
(un giorno ritornò)
con pelli e con trofei, che in Africa comprò
(che in Africa comprò)
e il Sindaco felice, così gli dichiarò:
(così gli dichiarò)
"A caccia nella Luna gran Peppon ti manderò!".
Io partirò, io partirò poichè ... ucciderò!
Nel '900 decollò,
con un biplano s'innalzo,
là nella Luna atterò,
guardò per aria e (disse "Tho!") o (dissertò),
...
e puntando il fucil pian pian,
un somaro si ritrovò nella sua man.
Però, però però mi sembra una gran balla,
Peppone il Cacciator le spara con furor.

Ma il gran Peppone s'invecchiò
e la sua vistà s'annebbiò,
un giorno a caccia si sbagliò,
ed il suo cane impallinò.
Il fucile gettò lontan,
sul braciere posò la man,
ma il calore lo scoraggiò
e si sgonfiò.

Però, però, però Peppone il Cacciatore
è stato un gran sgonfion,
ma quanti ce ne son!
Però, però, però è stata una gran balla
signore e miei signori, perdono per gli autor!
Teile diesen Songtext
Erklären
Okay
Durch weitere Benutzung dieser Webseite stimmst Du unseren Datenschutzbestimmungen zu